Elenco news > ape, cancellazione retroattiva della nullita degli atti. al suo posto sanzioni fino a 18.000 euro - 20/12/2013

 

cancellazione retroattiva della nullita degli atti privi di ape e una sanzione dai 3mila a un massimo di 18mila euro per i contratti di locazione e vendita a cui non sia allegata la certificazione energetica

questa la novita gia anticipata da tempo e contenuta nel dl destinazione italia licenziato dal governoil provvedimento del governoil provvedimento prevede l'obbigo per l'acquirente e per chi affitta l'immobile di dichiarare attraverso una clausola inserita ad hoc nel contratto di aver ricevuto informazioni e documentazione circa l'attestato di prestazione energetica

inoltre una copia della certificazione deve essere obbligatoriamente inserita nel rogito e in ogni atto di trasferimento a titolo onoreso di immobili

l'obbligo vale anche per i contratti di locazione, tranne quelli per singole unita immobiliaricancellazione retroattiva della nullitacontrariamente a quanto previsto dal dl n63/2013, in caso di inadempienza non e piu prevista la nullita degli atti

per le compravendite e le locazioni gia effettuate e sanzionate con la nullita dell'atto, detta nullita- sempre e quando non sia gia passata in giudicato- potra essere sostituita con le sanzioni amministrative

a farne richiesta deve essere almeno una delle due partile sanzioni amministrativeal posto della nullita, per gli atti privi di attestato sono previste sanzioni amministrative che vanno dai 3mila ai 18mila euro a carico di tutte e due le parti, acquirente e venditore, o in caso di locazione, locatore e conduttore

le somme dovranno essere pagate in solido e parti uguali

se la durata della locazione non supera i tre anni, la multa e pari alla metaaccertamento inadempienzead accertare le inadempienze rispetto a quanto previsto dalla legge sara la guardia di finanza oppure, all'atto di registrazione dei contratti di compravendita e locazione, l'agenzia delle entrate

entrambi dovranno poi far rapporto al prefetto