Elenco news > ecco perché le case sono scese di prezzo, ma non hanno perso valore (prezzi) - 13/07/2013

 

la discesa dei prezzi delle case e un fatto ormai assodato da tutti gli istituti statistici e dai centri studi, nazionali e internazionali

a partire dal 2009, infatti, dapprima i listini si sono fermati, per poi intraprendere un'accelerazione accentuatasi negli ultimi mesi

eppure, come dimostra un'analisi di gino pagliuca, firma storica del corriere della sera, chi ha comprato casa nel 2006 per viverci, anche in pieno boom, ha fatto comunque un affareil confronto viene fatto partendo dal presupposto che la performance di un immobile non e semplicemente la differenza tra il valore d'acquisto e quello di vendita, come per esempio nel caso di un'azione

in questo lasso di tempo, infatti, succedono alcune cose che vanno contabilizzate

in particolare non si deve pagare un affitto (il risparmio equivale a livello contabile a un guadagno) e si pagano le imposte e i lavori di manutenzioneecco dunque cosa succede nei casi analizzati: bilocale e trilocale a roma, acquistati nel 2006, cioe all'apice del boom dei prezzi

solo un bilocale in periferia a milano ha perso qualcosa, ma piu passa il tempo piu il guadagno derivante dall'affitto non pagato si fa piu corposo e nei 10 anni anche questo immobile torna in attivola conclusione a cui giunge l'articolo del corriere e questa: se l'acquisto di un immobile da destinare a prima abitazione si rivela vantaggioso persino in un confronto dal 2006 ad oggi, a maggior ragione chi compra oggi con i prezzi bassi fa un affare persino miglioreBILOCALE periferia MILANO ROMAcosto acquisto 2006 145

000 126

000canone mensile 2006 760 550valore attuale casa 127

000 130

000canoni risparmiati 57

659 41

727spese gestione - 4

350 - 3

780interessiBtp non incassati -38

280 -33

264differenza valore casa -18

000 4

000performance effettiva -2

971 8

683